La Scuola Agraria di S. Ilario ha origine da una donazione di Bernardo Marsano, commerciante e proprietario genovese.

Il 31 marzo del 1882 fu conclusa la convenzione tra il Governo del Re e Bernardo Marsano e il 19 agosto dello stesso anno venne istituita la “Regia Scuola Pratica di Agricoltura” intitolata a Bernardo Marsano. Nel 1883 fu approvato lo Statuto della Regia Scuola Pratica di Agricoltura Marsano.

L’istituzione della Scuola Agraria di S. Ilario rappresentò un evento di notevole importanza storica e sociale. La Scuola dal momento della sua istituzione ad oggi ha subito diverse trasformazioni seguendo l’evoluzione dei tempi.

Nel 1924 la Regia Scuola Pratica di Agricoltura divenne Ente Consorziale Autonomo con personalità giuridica, sotto la vigilanza del Ministero dell’Economia nazionale. Al termine del ciclo di studi veniva rilasciato il titolo di Perito Agrario.

Nel 1933 la Regia Scuola Pratica di Agricoltura, Ente consorziale autonomo, venne trasformata in Regia Scuola Tecnica a indirizzo agrario specializzata per l’orticoltura. Veniva rilasciato il Titolo di Agente rurale.

Il 1° ottobre del 1938 fu decretata l’annessione all’esistente Scuola Tecnica di una Scuola secondaria di Avviamento professionale di tipo Agrario.

Tra il 1957 e il 1958 la Scuola Tecnica Agraria fu trasformata in Istituto Professionale di Stato per l’Agricoltura (ad ordinamento autonomo e di grado medio superiore), con due Sezioni biennali di Qualifica corrispondenti ai profili professionali di “Floricoltore-Giardiniere” presso la Sede Centrale, e di “Orto-Frutticoltore” presso la Sede Coordinata di Genova a S. Siro di Struppa.

In questi anni, grazie anche alla vocazione del territorio per le colture agricole sottovetro, vengono eseguiti notevoli investimenti in strutture: viene ampliato l’Istituto con la costruzione dell’ala nuova e vengono realizzate tre serre riscaldate nell’Azienda floricola annessa alla Scuola.

Dal 1954 al 1959 il Provveditore agli Studi di Genova è Antonio Marzullo, che si dedica con convinzione al potenziamento delle strutture dell’Istituto. E’ sempre attivo il convitto che sarà chiuso nell’anno scolastico 1985/86.

Nel 1957 la scuola secondaria di Avviamento professionale di tipo Agrario fu aggregata all’Istituto Professionale di Stato per l’Agricoltura, ma cesserà con l’anno scolastico 1962/63.

Nel 1995 la Direzione Generale dell’Istruzione Professionale del Ministero della Pubblica Istruzione detta i “Nuovi programmi dei Trienni di Qualifica del settore agricoltura”, in attuazione dei quali viene in parte modificata la esistente specializzazione in floricoltura dell’Istituto “B. Marsano” per dare spazio ad una maggiore attenzione ai problemi ambientali.

Nello stesso periodo viene cambiata la denominazione degli Istituti del settore; pertanto a decorrere dall’anno scolastico 1995/96 viene assunta la denominazione di Istituto Professionale di Stato per l’Agricoltura e l’Ambiente “B. Marsano”.

Nell’A.S.1999/2000 viene attivata in Val Fontanabuona a S. Colombano Certenoli (GE) la Sezione Staccata con il triennio di qualifica di Operatore agrituristico.

Con la trasformazione operata dal cosiddetto “Progetto ’92” vennero attivati presso l’Istituto Marsano i Corsi di Terza Area, che si svolgevano durante gli ultimi due anni, parallelamente alle lezioni che seguivano i programmi ministeriali per permettere agli studenti di acquisire conoscenze specifiche anche grazie al contributo prezioso di esperti esterni. I programmi potevano variare di anno in anno per rispondere alle esigenze formative. Gli allievi svolgevano anche 240 ore di tirocinio pratico durante il periodo di sospensione delle lezioni in modo da accostarsi realisticamente al mondo del lavoro, per comprendere meglio quali fossero le proprie potenzialità e poter scegliere consapevolmente la strada da seguire una volta terminato il corso di studio.

Per l’A.S. 2010/11 viene attivato il corso per Tecnico Agrario e l’Istituto Marsano diventa così Istituto di Istruzione Superiore.

Oggi è attiva l’alternanza scuola-lavoro, grazie alla quale per l’anno scolastico 2014/15 gli studenti delle classi quarte hanno avuto l’opportunità di partecipare ad un concorso nazionale con il progetto “Estrazione oli. Dal campo al prodotto finito - Tecnologia di trasformazione di un prodotto 100 % naturale: Percorso didattico di formazione per gli studenti del quarto anno di corso dell’Istituto Marsano”.

I progetti di alternanza scuola–lavoro consentono agli studenti di partecipare ad esperienze di cittadinanza attiva come come quelle legate alla tutela dei giardini storici, beni culturali di rilievo.

Durante l’anno scolastico 2017/2018 gli allievi hanno contribuito allallestimento di Euroflora non solo per lo stand dell’Istituto, ma anche per le aree allestite dal Comune e da ASTER ed hanno vinto il primo premio al concorso “Storie di alternanza” (Link al video).

Il paesaggio in cui è inserito l‟I.S.S. “B. Marsano” è portatore di valori estetici, identitari, culturali per poter costituire “istituto pedagogico”.

Il 3 marzo 2011 con Decreto del Direttore Regionale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Liguria, il Podere Costigliolo, sede dell’Istituto “B. Marsano”, viene dichiarato di “interesse cuturale particolarmente importante”.

Registro elettronico

accesso famiglie


accesso docenti

Pubblicità legale

albo on line
 

amministrazione trasparente

Dove siamo

Vai all'inizio della pagina

Informazioni - Accessibilità - Privacy - Note Legali - Responsabile del sito

Sito conforme al D.Lgs 33/13 - Adempimenti AVCP L.190/12

Copyright © 2019 www.iismarsano.edu.it. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.